CAMILLE FLAMMARION-URANIA. LA MUSA DEL CIELO

 

Nicolas Camille Flammarion, più conosciuto come Camille Flammarion (Montigny-
le-Roi, 26febbraio 1842 – Juvisy-sur-Orge, 3 giugno 1925, è stato astronomo, editore e divulgatore scientifico francese, autore prolifico di più di cinquanta opere, tra le quali guide divulgative popolari di astronomia e romanzi scientifici anticipatori della fantascienza (….).
Assai noto oltre un secolo fa come astronomo e autore di divulgazione scientifica fu una sorta, tuttavia, di futurologo ante litteram, oggi godibilissimo come scrittore di fantascienza vintage, quasi steam punk per l'effetto retroattivo, oserei dire cibernetico, del divenire e del progresso scientifico, fino al (post)contemporaneo. in questa edizione, la prima parte di un originale Urania diviso in 3 parti, leggibili comunque autonomamente, quella oggi più squisitamente fantascientifica e visionaria, La Musa del Cielo:abbiamo omesso intenzionalmente diverse illustrazioni e note prettamente cronaca o storia scientifica di quei tempi, che a nostro avviso, appesantirebbero il testo, così riformattato proprio come letteratura di retro-anticipazione e spesso dati di scienza obsoleti. Ma alla fine è come un paradossale viaggio nel tempo. Nel “passato” attraverso il futuro, come proprio una nascente linea temporale ex nova...

Asino Rosso

Ferrara Italia

Estense com

E-Book Dinaminismo

 

Kobo

 

 

 

 

 

 

Emilio Salgari  "Alla conquista della Luna"

 

Più noto e celeberrimo come romanziere "pop" ante litteram d'avventure fantastiche, la fantascienza ha comunque codificato da tempo anche il suo ruolo fantascientifico sempre precursore. Questo suo Alla Conquista della Luna del 1904, un racconto brevissimo, eppure vuoi per il focus (la Luna), storicamente tra i più tempestivi almeno nell'età moderna (inizio secolo, il mondo entusiasta per il futuro, alla luce infatti del secolo nuovo '900) . Anche la trama, naturalmente in stile Salgari ineccepibile, nel divenire stesso della fantascienza più propriamente modernistica e poi postmoderna, in chiave retrofuturista spicca oggi non solo per gli aspetti più propriamente futuribili, indica tematiche contemporanee ancora problematiche (e a parte il colonialismo storico, ancora più attuali). A livello di senso e amore del futuro, i due scienziati pazzi cosiddetti protagonisti - che sbarcano all'improvviso nell'isolotto di Allegranza - esemplificano il miglior immaginario scientifico, l'avvenire come utopia desiderante. Innamorati della Scienza e del Futuro, vagheggiano-organizzano la Conquista della Luna e a tal scopo sbarcano nell'isola come base di lancio, attraverso "macchinari" inediti, mai visti neppure nel mondo "civile" dell'epoca, trasportati via mare....A parte la trama, tutta la storia nella sua dimensione laterale, segue un'antropologia, appunto, evoluta, ancora oggi essenzialmente inedita nella storia: nessuna aggressione da predators dei due scienziati, nessun timore degli isolani, anzi patti altrettanto evoluti: persino le autorità spagnole virtuose almeno fino ad un certo punto per lo straordinario preteso della vicenda e per alcune prove che potrebbero dimostrarlo: un documento apparentemente ufficiale degli scienzati, le testimonianze di tutti gli isolani che hanno visto decollare e partire il "razzo-macchina" lunare.

 

E-Book Dinaminismo

GIORGIO CICOGNA - I CIECHI E LE STELLE 

 

Rilanciamo nelle edizioni Asino Rosso eBook, collana Classici Futuri, un altro esemplare genialoide proto autore della Fantascienza, all'epoca ancora in via codificazione. Giorgio Cicogna, singolare e anche visionaria figura di scienziato scrittore del primissimo novecento, scomparso giovane, poco più che trentenne, di nobili anche origini venete. Come scrittore, oltre alla Poesia, questo suo I Ciechi e le Stelle, era già un perfetto romanzo scientifico: intriso del tema significante della science fiction che sarebbe emersa: vale a dire l'elemento prometeico di superare i vincoli della Natura, come nella scienza, infatti anche la miglior fantascienza. Sia come scienziato (Marconi docet) sia come letterato (Elsa Morante) sia dal Pubblico fu apprezzato eccome nella sua pur giovane vita. Ai giorni nostri come scrittore di fantascienza, riscoperto, dopo un lungo oblio quasi editioriale e culturale, 80 anni!) da esperti quali G. De Turris e altri.

 

E-Book Dinaminismo

 

Feltrinelli

Mario Morasso "Le idee del domani" (nota di R.Guerra)

 

Chi ancora oggi dichiara l'assenza di Filosofia nel Futurismo storico, dopo Morasso, dovrà ricredersi. Spirito fin troppo anche pensante (Tipo Pensiero direbbe Jung) in primissimo Novecento ebbe anche sinergie proprio con Marinetti, ad esempio pubblicando sulla sua rivista futuristica Poesia. Tuttavia questo estratto dal suo IO e il Domani. L'Edoarchia (La Terza Parte) confermano lo spirito assolutamente diversamente moderno, alla Nietsche e anche alla Stiener, se non futurista del Nostro, come in altre opere quali soprattutto L'Arma La Macchina e Il Nuovo Aspetto Meccanico del Mondo. Sia ben chiaro, la nostra congetturale rotta di godimento parola verso il pensiero danzante e pensante di Morasso, opera aperta ante litteram, è suscettibile di parecchie rotte parallele.

In ogni caso, oggi il Passato, anche per uno strano figlio del Futuro Idea, è forse sempre una mera narrazione, come futuro anteriore sempre propulsivo, Macchina intertestuale alineare o del Tempo.

 

E-Book Dinaminismo

 

 

Mondadori

MARINETTI - DEMOCRAZIA FUTURISTA (Nota di R. Guerra)

 

Neofuturismo/Scienza e Futuro blog

Pensa Libero

 

Kobo